4

 

La Erregi 2 Industriale di Padova è un’azienda affermata e specializzata in Europa nella realizzazione, personalizzazione e vendita di robot usati e isole robot usate delle marche più prestigiose: Abb, Kuka, Motoman, Fanuc, Kawasaki.

 

Con la costante ricerca tecnologica e un’accurata attenzione al cliente, la Erregi 2 Industriale è riconosciuta e stimata da molte aziende Italiane, Europee e Internazionali grazie anche ai suoi tecnici altamente qualificati nell’assistenza post vendita atti a garantire il miglior servizio.

 

L’esperienza trentennale che ci contraddistingue è il nostro punto di forza per soddisfare al meglio le Vostre esigenze con un parco robot usati che personalizziamo per saldatura a filo continuo Mig-mag, saldatura a resistenza con puntatrici elettriche, asservimento, pallettizzazione, manipolazione, verniciatura, confezione con sistemi di visione, taglio plasma, laser, lucidatura e piegatura metalli, ecc..

Compriamo il vostro robot e isola robot usata.


Disponiamo inoltre di ulteriori IMPIANTI INDUSTRIALI – anche non strettamente attinenti alla robotica :

PER VISIONARE LE NOSTRE OCCASIONI DI VENDITA DI IMPIANTI INDUSTRIALI di verniciatura, lavorazione legno e molto altro… >> guarda qui


 

Erregi 2 Industriale è sempre a Vostra completa disposizione per qualsiasi informazione e supporto tecnico.

 

PERSONALIZZAZIONI ABB                       PERSONALIZZAZIONI KUKA

 

articolo-IlSole24ore

da IlSole24ore

Per un operaio anziano trovare un nuovo lavoro dopo avere perso il posto è un’impresa molto difficile. Per un vecchio operaio meccatronico, un robot industriale usato per intenderci, invece non c’è problema. Anzi c’è chi, non trovandone in Italia, li va a cercare fino in Giappone per poi ricollocarli in una nuova fabbrica. Il nostro consumo di automi continua a crescere. Nel 2007 le imprese italiane ne hanno comprati per 555 milioni di euro con un incremento rispetto al 2006 del 10% circa; ma queste cifre ufficiali non tengono conto delle centinaia di robot espulsi dalla fabbrica che…   continua